Categoria: Minirugby

Il direttore sportivo Giovanni Lorenzi a 360 gradi su presente e futuro del Rugby Mantova

Dopo due anni caratterizzati dalla pandemia e dalle varie restrizioni, il Rugby Mantova si è rimesso in moto. Il bilancio della stagione 21/22 non può che essere positivo su tutti i fronti, dal minirugby fino alla prima squadra di serie C, passando per il Progetto Scuole e l’intero settore giovanile.

Ad applaudire gli sforzi di ogni allenatore e atleta del club è il direttore sportivo biancorosso Giovanni Lorenzi: “Devo dire che il minirugby è stata la categoria che ha sofferto di più per il lockdown tra il 2020 e il 2021. Tuttavia, i numeri del campionato 21/22 sono positivi, tanto che siamo ripartiti con decine di tesserati in più e con tante attività nei weekend. E in futuro daremo sempre più importanza a questo settore affidando ancora più responsabilità a Michela Merlo, una figura su cui il club vuole investire molto”.

Molto importanti anche i contributi delle formazioni Under: “Con l’Under 13 e l’Under 17 abbiamo avviato una proficua collaborazione col Rugby Viadana che ha portato a ottimi risultati sul campo e nell’affiatamento tra i giocatori. L’Under 15 diretta dal coach Edoardo De Berti ha disputato un campionato importante. Il nostro coach è stato bravo a tenere alto il morale dei ragazzi, nonostante alcune partite non disputate a causa delle rinunce da parte delle squadre avversarie”.

La prima squadra di serie C ha conquistato la Coppa Lombardia con un gruppo giovani e composto da tantissimi giocatori mantovani doc: “I ragazzi dell’ex Under 19 sono stati inseriti in prima squadra e si sono integrati bene grazie al lavoro dello staff tecnico di Massimiliano Cavazzoni, Francesco Panigalli e Sebastiano Scemma. Aver vinto la Coppa Lombardia con questo gruppo dà ancora più soddisfazioni. Nel campionato ci sono state pause e rinvii (non dovuti al Rugby Mantova), lo staff è stato bravo a tenere insieme il gruppo”.

Ora si guarda al futuro: “L’obiettivo è continuare a crescere coinvolgendo sempre di più i rugbisti del territorio. Siamo già al lavoro per definire l’organigramma della nuova stagione dove inseriremo nuovi allenatori. Inoltre, il Progetto Scuole continuerà con tante nuove attività. In generale, cercheremo di tenere alto l’entusiasmo intorno al club e alle sue squadre. Da questo punto di vista, un evento come quello del Torneo Offbeat 7S di sabato 25 giugno fa capire che tipo di clima vogliamo che si crei intorno al Rugby Mantova”.

 

(Foto Alessandro Pistoni)

L’ultima Festa del Rugby chiude la stagione del Rugby Mantova

Dopo aver archiviato il progetto scuole qualche settimana fa, si conclude ufficialmente anche la stagione biancorossa ricca di attività per il settore giovanile.

Il 12 giugno al Migliaretto è andata in scena l’ultima Festa del Rugby che ha riguardato le categorie Under 7, Under 9 e Under 9. Insieme alle rappresentative virgiliane, sono scese in campo anche Calvisano, Rugby del Chiese e Dosson Rugby Treviso. Per il Rugby Mantova sono arrivati tre successi nella categoria Under 11 (15 mete a 0 contro il Rugby del Chiese, 10-0 col Calvisano e 3-0 contro il Dosson.

Michela Merlo, ambasciatrice Azzurra del Rugby Mantova, commenta così l’ultimo appuntamento del campionato: “E’ stata l’ennesima giornata di festa ed è arrivata al termine di un anno di ripartenza per la nostra società e tutto il movimento rugbistico mantovano. I 70 ragazzi e ragazze che hanno partecipato si sono divertiti e hanno chiuso nel migliore dei modi la stagione. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che ci hanno dato una mano con l’organizzazione della Festa del Rugby di domenica e con tutte quelle che ci sono state nel corso della stagione. Ora l’appuntamento è a settembre con tante altre iniziative per far conoscere sempre di più il nostro sport”.

Il Rugby Mantova nelle scuole, l’annata si chiude a Goito

Per il Rugby Mantova si chiude l’annata di eventi nelle scuole mantovane. L’ultimo incontro è avvenuto venerdì 27 maggio alle scuole medie di Goito. Per l’occasione, circa 80 tra studenti e studentesse si sono cimentati in un torneo di rugby flag sotto gli occhi della giocatrice della Nazionale Michela Merlo, responsabile del progetto scuole biancorosso.

Sul campo situato nella località Pedagno c’è stato tanto divertimento e partecipazione. Così Michela Merlo: “Si è trattato del modo migliore possibile per chiudere in bellezza un anno di collaborazione con l’istituto comprensivo di Goito. È stata una soddisfazione rivedere in campo i ragazzi dopo due anni di stop al progetto e permettere loro di divertirsi e mettersi alla prova. Mi sento di ringraziare anche l’amministrazione comunale di Goito, la professoressa Soregotti e il professor D’Alessio per aver creduto nel nostro progetto. Siamo sicuri che la collaborazione durerà a lungo”.

I risultati del weekend del 22 maggio del nostro settore giovanile

UNDER 11

Tanto divertimento e spettacolo nel concentramento dell’Under 11 svoltosi al Migliaretto. Sul campo virgiliano, la rappresentativa guidata dall’Azzurra Michela Merlo si è ben distinta contro le squadre di Calvisano e Desenzano. Nella prima gara della giornata, c’è stato proprio il derby bresciano che ha visto prevalere Desenzano per 7 mete a 2. Successivamente, è sceso in campo il Rugby Mantova con due ottime prestazioni.

I giovanissimi biancorossi, infatti, hanno domato il Calvisano per 16-0 e si sono ripetuti contro il Desenzano per 15-1 evidenziando un ottimo gioco di squadra, un grande affiatamento e un’importante intensità difensiva.

Nel prossimo weekend tornerà in campo l’Under 15 dell’head coach Edoardo De Berti in uno degli ultimi appuntamenti della stagione.

I risultati del weekend del 15 maggio del nostro settore giovanile

Ottima prestazione dell’Under 15 del Rugby Mantova guidata dall’head coach Edoardo De Berti. Nel Triangolare di Roncadelle arrivano due successi con Rugby del Chiese e Golden Race Rugby. Il primo incontro con Rugby del Chiese (unione delle formazioni di Asola e Desenzano) finisce 42 a 0 per i mantovani coi virgiliani che giocano ad un ritmo molto alto bloccando sul nascere ogni tentativo di attacco degli avversari.

Nel secondo incontro con Golden Race Rugby (unione di Oltremella e I Bresciani), i giovani biancorossi aumentano ulteriormente il ritmo mantenendo costantemente sotto pressione gli avversari e recuperando velocemente ai pochi errori commessi. La gara finisce così 41-0 per la compagine mantovana.

Così De Berti: “Golden Race e Chiese vengono da risultati importanti e sono contento della prestazione di tutti i ragazzi. In questo periodo della stagione non è facile mantenere la concentrazione, ma la squadra ha confermato i progressi a livello tattico giocando al massimo delle sue possibilità. Molto importante è anche l’affiatamento e la confidenza dei ragazzi nel giocare insieme. Ormai si conoscono bene e collaborano in modo ancora più efficace per raggiungere l’obiettivo di ogni azione, ognuno con propri compiti specifici ma allo stesso tempo intercambiabili nei ruoli e utili alle necessità della situazione del momento, da vera squadra. Nell’ambiente si respira un bell’entusiasmo”.

I risultati del weekend dell’8 maggio del nostro settore giovanile

UNDER 11

Weekend positivo per l’Under 11 guidata da Michela Merlo. Sotto l’occhio dell’Azzurra al concentramento di Brescia, i biancorossi si sono ben distinti imponendosi nel torneo con quattro vittorie. I virgiliani hanno esordito con un netto 10 mete a 1 nei confronti del Calvisano e hanno proseguito la giornata infilando i successi per 8-0 con Junior Brescia, per 13-0 col Desenzano e col Viadana per 4-2.

 

UNDER 17

L’Under 17 Viadana-Mantova guidata da coach Stefano Giop vince a tavolino il duello in trasferta con Pieve di Cento. A causa di infortuni e varie defezioni, infatti, gli emiliani si sono presentati alla sfida in 13, ma le due squadre si sono comunque affrontate in un incontro amichevole 13 vs 13. Ad emergere è stata la formazione virgiliana per 32-29, con coach Giop che ha lasciato spazio ai giocatori meno impiegati nel corso della stagione.

Nell’ultimo weekend di maggio è previsto l’incontro col Carpi che chiuderà i giochi per questo campionato.

 

(Nella foto, un momento del torneo Leonero dell’U11 giocato lo scorso 24 aprile)

I risultati del weekend del settore giovanile biancorosso del 24 aprile

MINIRUGBY

Tante emozioni e divertimento per le rappresentative del Rugby Mantova che hanno preso al Torneo Leonero disputato allo Stadio Zaffanella di Viadana.

I minirugbisti guidati da Monica Castelletti hanno diviso il campo con Le Viole Amatori Rugby Parma. La collaborazione con la società emiliana ha portato i suoi frutti con le formazioni Under 7 e Under 9 che sono riuscite a centrate un più che positivo terzo posto finale.

 

UNDER 11

Anche l’Under 11 del Rugby Mantova ha partecipato al Torneo Leonero. La squadra guidata da Michela Merlo ha giocato contro Genova, Viadana e Crema vincendo le tre sfide e accedendo alle semifinali come prima del proprio girone. In semifinale, i biancorossi si sono imposti per 1 meta a zero contro Le Viole Amatori Parma staccando il pass per la finalissima contro gli Highlanders Formigine.
Qui i virgiliani hanno lottato alla pari per tutto l’incontro finendo i tempi regolamentari sull’1-1 e cedendo solo ai supplementari con una meta segnata dai modenesi.
Resta comunque tanta soddisfazione per il secondo posto ottenuto (su 16 squadre).

UNDER 17

L’Under 17 Viadana-Mantova di coach Stefano Giop cede in casa per 7-5 contro Piacenza. Al Migliaretto la sfida con gli emiliani viene decisa dagli episodi, coi biancorossi che disputano una buona gara dal punto di vista difensivo, ma faticano a concretizzare le numerose occasioni in attacco.

Giop fa il punto sul progetto condiviso con la società giallonera: “Tutto procede nel migliore dei modi, la squadra è cresciuta molto da inizio stagione. Peccato per la sconfitta, nell’unico errore commesso in difesa abbiamo subito la meta. In attacco ci è mancato un po’ di gioco corale e siamo stati poco lucidi in alcune scelte. Guardiamo avanti, comunque: a breve inizierà l’ultima fase della stagione che durerà fino a fine maggio in cui dovremmo affrontare Romagna e Pieve di Cento, due squadre già incrociate nella primissima fase del campionato”.

Il Rugby Mantova va a scuola: tutto quello da sapere sul progetto biancorosso

Il futuro del rugby mantovano passa dalle scuole ed è per questo che da anni il Rugby Mantova ha avviato un progetto speciale dedicato a numerosi istituti della Provincia. Coordinato da Michela Merlo (prima linea della Nazionale italiana e portabandiera dei colori della società) e supportato attivamente dal Gruppo TEA, il progetto ha coinvolto in quest’annata 2021/22 ben 13 scuole, tra cui il liceo Virgilio di Mantova, l’ITIS Enrico Fermi, le scuole medie di Cerese, le primarie Ippolito Nievo, Roberto Ardigò e Don Primo Mazzolari.

Le attività più importanti sono state svolte presso le scuole medie di Goito. Qui, grazie alla disponibilità del Comune, agli interventi in classe sono seguite diverse attività pomeridiane nel campo da rugby in località Pedagno.

In sostanza, durante le ore di educazione fisica vengono insegnate le regole base e i principi fondamentali del rugby. Alla teoria segue la pratica con una partitella a fine lezione per tutti gli studenti e le studentesse. Il tutto si svolge nel pieno rispetto delle normative anti-Covid. Per il momento, infatti, sono state evitate tutte le situazioni di contatto come il placcaggio e la contesa del pallone, ma il divertimento non manca di certo.

Michela Merlo spiega le finalità del progetto: “L’obiettivo è far conoscere e diffondere i valori del rugby come quelli di sostegno, collaborazione e utilità reciproca in un gruppo. Personalmente, sono sicura che il rugby sia un’attività importante per coinvolgere ragazzi e ragazze dopo i mesi d’isolamento dovuti alla pandemia”. C’è spazio anche per i ringraziamenti: “Ringrazio tutti i professori e i dirigenti che hanno creduto e continuano a credere in questo progetto. È anche grazie a loro se queste iniziative proseguiranno anche nei prossimi anni e si allargheranno a sempre più istituti”.

I risultati del weekend del 10 aprile del nostro settore giovanile

MINIRUGBY

Buona prova dei minirugbisti dell’Under 9 guidati da Monica Castelletti. I giovanissimi biancorossi sono andati di scena a Brescia in un concentramento che ha visto partecipare anche la formazione locale e Fiumicello. I virgiliani hanno vinto entrambe le sfide e tra i protagonisti c’è stato Dominik Michelletto, autore di numerose difese eccezionali.

Il minirugby mantovano tornerà in campo a Viadana il prossimo 24 aprile.

 

UNDER 11

La formazione guidata da Luigi Girelli raccoglie quattro vittorie nel concentramento di Brescia. Contro le rappresentative Junior Brescia 1 e 2 e quella del Fiumicello 1 e 2, i biancorossi mostrano tecnica e una buona gestione della palla. Un banco di prova importante per arrivare pronti al Torneo Leonero previsto a Viadana il 24 aprile.

I risultati del weekend del settore giovanile biancorosso del 3 aprile

UNDER 15

Il Rugby Mantova Under 15 del capo allenatore Edoardo De Berti continua a vincere e, soprattutto, convincere. I biancorossi si sono imposti in un triangolare con I Centurioni Lumezzane e una formazione mista composta da giovani del Rugby del Chiese e del Desenzano. Contro la prima rappresentativa, i virgiliani hanno vinto per 71-0, mentre con la seconda si sono imposti per 65-0.

De Berti è soddisfatto per la prova dei suoi ragazzi: “”Per noi questo triangolare doveva essere un banco di prova con la squadra finalmente riunita e con sufficienti allenamenti collettivi alle spalle, quindi sono molto soddisfatto dell’ottimo atteggiamento messo in campo da tutti. Ogni ragazzo ha giocato al massimo, sviluppando il movimento in rapporto all’avversario e mantenendo la giusta concentrazione per continuare a rispettare costantemente i principi di avanzamento, sostegno e pressione su cui si basa il rugby. Come allenatore posso dire di aver visto finalmente la mia squadra giocare al livello a cui aspiravo e per cui i ragazzi, i genitori e lo staff si sono tanto impegnati. In più, essendo quasi alla fine di questo capitolo del nostro percorso giovanile, è bello vedere come le competenze e conoscenze necessarie al passaggio in Under 17 siano state acquisite dal gruppo”.