Il Rugby Mantova ufficializza l’organigramma per la stagione 2022/23

Prime manovre ufficiali per il Rugby Mantova formato 2022/23. Il club del presidente Fabio Aldini sta continuando a lavorare senza sosta per iniziare ad organizzare le attività e i progetti per la prossima stagione.

Proprio in questi giorni, la società biancorossa ha definito l’organigramma del prossimo campionato. La prima squadra torna in mano a Stefano Giop, già capo allenatore dei virgiliani fino a pochi anni fa. A Giop il compito di far crescere un gruppo di giovani promesse provenienti dalle formazioni Under del Rugby Mantova e provare a confermare gli ottimi risultati della stagione appena conclusa.

Il nuovo head coach sarà affiancato dall’assistente Matteo Avanzi, ex giocatore e figura storica all’interno dei ranghi del club, e da Michela Merlo. Il pilone della Nazionale Azzurra sarà la prima donna ad essere inserita nello staff tecnico della prima squadra del Rugby Mantova.

Si tratta di una preziosa aggiunta per lo staff mantovano in quanto la sua esperienza sarà fondamentale per allenare la mischia e prepararla ai duri confronti previsti per il prossimo campionato.

 

LE GIOVANILI

La formazione Under 19 proseguirà il suo percorso di crescita a Viadana. L’Under 17, invece, sarà composta da giocatori mantovani e viadanesi (con allenamenti alternati a Mantova e Viadana) e sarà guidata dall’head coach Edoardo De Berti, il quale è stato “promosso” a seguito degli ottimi risultati raccolti nelle passate stagioni. Insieme a De Berti ci saranno Mattia Raboni e Alin Coseru.

Anche l’Under 15 si allenerà in collaborazione con Viadana e il referente del progetto sarà Stefano Giop che sarà coadiuvato da Giovanni Pachera e Federico Dorella.

Il settore minirugby vedrà come responsabile Michela Merlo. L’Under 13 sarà allenata da coach Andrea Cassini, mentre l’Under 11 avrà Luigi Girelli e un’altra figura tecnica che verrà annunciata nelle prossime settimane. L’Under 9 è stata assegnata a Guido Martani, mentre l’Under 7 sarà seguita dalla new entry Chiara Gazzini. Tutte le attività del minirugby saranno seguite da Grant Opoku e Francesco Barretta, giocatori di lunga militanza nella prima squadra mantovana che daranno preziosi consigli ai giovanissimi biancorossi.

 

(Foto Federico Azzali)

Il direttore sportivo Giovanni Lorenzi a 360 gradi su presente e futuro del Rugby Mantova

Dopo due anni caratterizzati dalla pandemia e dalle varie restrizioni, il Rugby Mantova si è rimesso in moto. Il bilancio della stagione 21/22 non può che essere positivo su tutti i fronti, dal minirugby fino alla prima squadra di serie C, passando per il Progetto Scuole e l’intero settore giovanile.

Ad applaudire gli sforzi di ogni allenatore e atleta del club è il direttore sportivo biancorosso Giovanni Lorenzi: “Devo dire che il minirugby è stata la categoria che ha sofferto di più per il lockdown tra il 2020 e il 2021. Tuttavia, i numeri del campionato 21/22 sono positivi, tanto che siamo ripartiti con decine di tesserati in più e con tante attività nei weekend. E in futuro daremo sempre più importanza a questo settore affidando ancora più responsabilità a Michela Merlo, una figura su cui il club vuole investire molto”.

Molto importanti anche i contributi delle formazioni Under: “Con l’Under 13 e l’Under 17 abbiamo avviato una proficua collaborazione col Rugby Viadana che ha portato a ottimi risultati sul campo e nell’affiatamento tra i giocatori. L’Under 15 diretta dal coach Edoardo De Berti ha disputato un campionato importante. Il nostro coach è stato bravo a tenere alto il morale dei ragazzi, nonostante alcune partite non disputate a causa delle rinunce da parte delle squadre avversarie”.

La prima squadra di serie C ha conquistato la Coppa Lombardia con un gruppo giovani e composto da tantissimi giocatori mantovani doc: “I ragazzi dell’ex Under 19 sono stati inseriti in prima squadra e si sono integrati bene grazie al lavoro dello staff tecnico di Massimiliano Cavazzoni, Francesco Panigalli e Sebastiano Scemma. Aver vinto la Coppa Lombardia con questo gruppo dà ancora più soddisfazioni. Nel campionato ci sono state pause e rinvii (non dovuti al Rugby Mantova), lo staff è stato bravo a tenere insieme il gruppo”.

Ora si guarda al futuro: “L’obiettivo è continuare a crescere coinvolgendo sempre di più i rugbisti del territorio. Siamo già al lavoro per definire l’organigramma della nuova stagione dove inseriremo nuovi allenatori. Inoltre, il Progetto Scuole continuerà con tante nuove attività. In generale, cercheremo di tenere alto l’entusiasmo intorno al club e alle sue squadre. Da questo punto di vista, un evento come quello del Torneo Offbeat 7S di sabato 25 giugno fa capire che tipo di clima vogliamo che si crei intorno al Rugby Mantova”.

 

(Foto Alessandro Pistoni)

L’Offbeat 7S Rugby Tournament fa tappa a Mantova. Il programma dell’evento del 25 giugno

La voglia di rugby non si ferma mai per il Rugby Mantova. Il club biancorosso ospiterà l’ottava tappa del torneo di rugby Sevens “Offbeat 7S Rugby Tournament” in programma sabato 25 giugno alle 15 allo Stadio Migliaretto di Viale Learco Guerra 13.

Il torneo valido per il Circuito Rugby Sevens Italiano è stato ideato da Davide Toscani, Francesco Brolis e una serie di figure importanti nel mondo del rugby a sette per mantenere alto l’entusiasmo degli appassionati anche durante la stagione estiva.

Alla tappa di sabato parteciperanno Cavaliers, Bravi Ragazzi (composta da giocatori del Rugby Mantova), Cobra, Clonati, Nati Scombinati, Villa, Rugby del Chiese e Cormoragbi.

Il programma prevede alle 15 la consegna della lista delle squadre, mentre alle 15.30 ci saranno le foto per i capitani delle varie rappresentative. Alle 16 si parte col torneo vero e proprio, mentre alle 17 si terranno le fasi eliminatorie.

Insieme allo sport, non mancherà tanta socialità: dalle 18.30, infatti, sarà aperto il corner aperitivi. Alle 18.45 presentazione del tabellone delle finali e foto delle squadre, prima del via (alle 19) alle finali. Alle 20.45 le immancabili premiazioni e, a seguire, terzo tempo e party per tutti i protagonisti di giornata.

Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 380 4198437.

L’ultima Festa del Rugby chiude la stagione del Rugby Mantova

Dopo aver archiviato il progetto scuole qualche settimana fa, si conclude ufficialmente anche la stagione biancorossa ricca di attività per il settore giovanile.

Il 12 giugno al Migliaretto è andata in scena l’ultima Festa del Rugby che ha riguardato le categorie Under 7, Under 9 e Under 9. Insieme alle rappresentative virgiliane, sono scese in campo anche Calvisano, Rugby del Chiese e Dosson Rugby Treviso. Per il Rugby Mantova sono arrivati tre successi nella categoria Under 11 (15 mete a 0 contro il Rugby del Chiese, 10-0 col Calvisano e 3-0 contro il Dosson.

Michela Merlo, ambasciatrice Azzurra del Rugby Mantova, commenta così l’ultimo appuntamento del campionato: “E’ stata l’ennesima giornata di festa ed è arrivata al termine di un anno di ripartenza per la nostra società e tutto il movimento rugbistico mantovano. I 70 ragazzi e ragazze che hanno partecipato si sono divertiti e hanno chiuso nel migliore dei modi la stagione. Colgo l’occasione per ringraziare tutti coloro che ci hanno dato una mano con l’organizzazione della Festa del Rugby di domenica e con tutte quelle che ci sono state nel corso della stagione. Ora l’appuntamento è a settembre con tante altre iniziative per far conoscere sempre di più il nostro sport”.

Il Rugby Mantova nelle scuole, l’annata si chiude a Goito

Per il Rugby Mantova si chiude l’annata di eventi nelle scuole mantovane. L’ultimo incontro è avvenuto venerdì 27 maggio alle scuole medie di Goito. Per l’occasione, circa 80 tra studenti e studentesse si sono cimentati in un torneo di rugby flag sotto gli occhi della giocatrice della Nazionale Michela Merlo, responsabile del progetto scuole biancorosso.

Sul campo situato nella località Pedagno c’è stato tanto divertimento e partecipazione. Così Michela Merlo: “Si è trattato del modo migliore possibile per chiudere in bellezza un anno di collaborazione con l’istituto comprensivo di Goito. È stata una soddisfazione rivedere in campo i ragazzi dopo due anni di stop al progetto e permettere loro di divertirsi e mettersi alla prova. Mi sento di ringraziare anche l’amministrazione comunale di Goito, la professoressa Soregotti e il professor D’Alessio per aver creduto nel nostro progetto. Siamo sicuri che la collaborazione durerà a lungo”.

Il Rugby Mantova si aggiudica la Coppa Lombardia di serie C. Il direttore generale Tellini: “Premio agli sforzi e al valore dei nostri giovani”

Era nell’aria da diversi giorni, ma solo con la comunicazione del Giudice Sportivo è arrivata l’ufficialità: il Rugby Mantova si è classificato al primo posto della seconda fase del campionato di serie C aggiudicandosi così la Coppa Lombardia.

I virgiliani hanno terminato la stagione a 34 punti insieme al Desenzano e a far la differenza è stato il numero di mete segnate (30 a 28). Questa la classifica completa: Mantova e Desenzano 34, Valcuvia e Verbania 25, Crema e Casalmaggiore 14, Lainate 12, San Donato 3, Milano Classic XV 2.

Un traguardo simbolico e importante per tutta la società, arrivato dopo una stagione molto positiva sia dal punto di vista dei risultati (appena due sconfitte tra prima e seconda fase) che della partecipazione di pubblico e tesseramenti. Dopo il difficile periodo della pandemia, il movimento mantovano è ripartito ritrovando un gruppo solido e futuribile e mettendo base importanti per le prossime stagioni.

Il primo posto, quindi, è un premio agli sforzi della società e di una squadra che ha sempre espresso un gioco corale e intenso, soprattutto dal punto di vista difensivo.

Il direttore generale Antonio Tellini commenta l’importante traguardo: “E’ un riconoscimento al nostro cammino stagionale, inteso come società e come squadra. Non è stato facile ripartire dopo un anno e mezzo di quasi completo stop, ma di settimana in settimana è cresciuto l’entusiasmo intorno al club. Faccio un plauso agli allenatori Cavazzoni, Panigalli e Scemma per l’impegno e la passione messi in questo travagliato periodo. La squadra ha risposto alla grande mettendo in campo tanta grinta e competenza.

La soddisfazione è doppia se consideriamo che buona parte dei componenti della prima squadra ha meno di 20 anni. Ciò sottolinea il valore del lavoro svolto nel settore giovanile da tutti i nostri allenatori e ci permette di essere ottimisti per il futuro”.

 

(Foto Alessandro Pistoni)

I risultati del weekend del 22 maggio del nostro settore giovanile

UNDER 11

Tanto divertimento e spettacolo nel concentramento dell’Under 11 svoltosi al Migliaretto. Sul campo virgiliano, la rappresentativa guidata dall’Azzurra Michela Merlo si è ben distinta contro le squadre di Calvisano e Desenzano. Nella prima gara della giornata, c’è stato proprio il derby bresciano che ha visto prevalere Desenzano per 7 mete a 2. Successivamente, è sceso in campo il Rugby Mantova con due ottime prestazioni.

I giovanissimi biancorossi, infatti, hanno domato il Calvisano per 16-0 e si sono ripetuti contro il Desenzano per 15-1 evidenziando un ottimo gioco di squadra, un grande affiatamento e un’importante intensità difensiva.

Nel prossimo weekend tornerà in campo l’Under 15 dell’head coach Edoardo De Berti in uno degli ultimi appuntamenti della stagione.

Il Rugby Mantova chiude il campionato in bellezza. Panigalli (as. coach): “Annata da incorniciare, abbiamo ritrovato il gruppo”

Cuore e tecnica. Dopo oltre un mese dall’ultima partita, il Rugby Mantova non fallisce l’ultimo appuntamento della stagione contro il Valcuvia e, davanti al pubblico del Migliaretto, regola il Valcuvia per 24-10 in un big match ad alte emozioni. Con questo successo e coi 5 punti conquistati, i biancorossi restano primi in classifica a pari punti col Desenzano, ma si dovrà aspettare il responso del giudice sportivo per capire quale criterio verrà utilizzato nel determinare la vincitrice del campionato. Se da un lato il Mantova ha una differenza punti migliore rispetto ai bresciani, dall’altro il Desenzano è stata l’unica squadra ad aver battuto i biancorossi.

Nel primo tempo, la gara è condizionata tanto dal grande caldo che limita il gioco delle due squadre. La partita, comunque, si sblocca dopo appena 4 minuti con l’incursione di Pippa e la trasformazione di Flisi che valgono il vantaggio del Mantova. Al 24’ arriva la seconda meta di giornata e, ancora, il piazzato di Flisi. Alla fine del primo tempo, il Valcuvia accorcia le distanze.

Nella ripresa, gli avversari dei biancorossi crescono d’intensità e provano a mettere in grande difficoltà il Mantova. Al 76’, però, la meta di Mori chiude i conti in favore dei padroni di casa.

L’assistant coach Francesco Panigalli applaude la sua squadra: “Sono contento per le prestazioni dei giovanissimi che lasciano ben sperare per il futuro. Voglio ringraziare Vicenzi e Ferrara che hanno disputato la loro ultima partita e che sono due colonne portanti di questo club. Venendo alla gara, il grande caldo ci ha condizionato molto, poi il Valcuvia ha confermato la sua ottima difesa. Il bilancio di fine anno? A prescindere dalla vittoria del campionato, per noi è stata una stagione bellissima. Dopo le difficoltà dettate dal Covid, era importante ritrovare il gruppo e un’idea di gioco. Ci siamo riusciti dando del filo da torcere a tutte le squadre e perdendo solo due gare in tutta la stagione”.

 

Rugby Mantova – Valcuvia 24-10

4’ m. Pippa (tr. Flisi), 24’ m. Bregoli (tr. Flisi), 39. C.p. Rossi, 47’ m. Flisi, 67’ m. Tassan-Caser, 76’ m. Mori

 

Rugby Mantova: Rima, Baretta, Cividini, Pippa, Dorella, Flisi, Viotto, Allegretti, Bonizzi, Carnevali, Bregoli, Raboni, Vicenzi, Ferrara, Savasi. A disposizione: Marchetti, Bustaffa, Mori, Mari, Azzali, Venturini, Boschini. Coach: Cavazzoni.

Valcuvia: Casnaghi D., Tenconi, Gabriele, Menzago, Cassia, Rossi, Padula, Casnaghi M., Tozzi, Brioschi, Bidorini, Magistrali, Alberici, Concollato, Renzi. A disposizione: Berra, Malnati, Cattaneo, Legnani, Tassan-Caser, Riganti, Rivolta. Coach: Gramaglia.

(Foto Alessandro Pistoni)

Verso Mantova-Valcuvia. Panigalli (as. coach): “Valcuvia squadra tosta, ma noi siamo pronti all’ultima battaglia”

Dopo una pausa di oltre un mese, il Rugby Mantova torna in campo per l’ultimo atto della stagione. Domenica 22 alle 15.30 al Migliaretto, i virgiliani affronteranno il Valcuvia nello scontro diretto decisivo per vincere la seconda fase del campionato.

I biancorossi hanno saltato le gare con Lecco e Milano Classic XV a seguito del ritiro dal campionato dei lecchesi e numerosi casi di Covid segnalati dai meneghini. Alla vigilia dell’ultima giornata, la classifica del girone vede Mantova e Desenzano appaiate al primo posto con 29 punti, inseguite in terza posizione dal Valcuvia a 25 punti, con quest’ultima che può contare su una partita in meno.

Ecco perché la sfida di domenica rappresenta uno scontro diretto da non fallire. Una vittoria significherebbe ipotecare la vittoria del campionato, anche se bisognerà attendere il risultato della partita del Desenzano per festeggiare del tutto. I bresciani, infatti, sono stati l’unica squadra ad aver battuto il Mantova in questa seconda fase e possono quindi godere del vantaggio nello scontro diretto.

In ogni caso, al termine della partita dei virgiliani è previsto un aperitivo nella Clubhouse per brindare tutti insieme alla conclusione del campionato e alla stagione dei colori biancorossi.

Così l’assistant coach Francesco Panigalli: “Siamo reduci da oltre un mese di stop. Se è vero che da una parte abbiamo un po’ perso il ritmo del gioco, dall’altro lato abbiamo avuto modo di recuperare la condizione di tanti giocatori. Il Valcuvia è terzo ed è una squadra tosta, ma ci siamo allenati bene e siamo convinti di poterci esprimere al meglio. Cercheremo di imporci e di dare un’ultima gioia al pubblico mantovano”.

 

(Foto Alessandro Pistoni)

I risultati del weekend del 15 maggio del nostro settore giovanile

Ottima prestazione dell’Under 15 del Rugby Mantova guidata dall’head coach Edoardo De Berti. Nel Triangolare di Roncadelle arrivano due successi con Rugby del Chiese e Golden Race Rugby. Il primo incontro con Rugby del Chiese (unione delle formazioni di Asola e Desenzano) finisce 42 a 0 per i mantovani coi virgiliani che giocano ad un ritmo molto alto bloccando sul nascere ogni tentativo di attacco degli avversari.

Nel secondo incontro con Golden Race Rugby (unione di Oltremella e I Bresciani), i giovani biancorossi aumentano ulteriormente il ritmo mantenendo costantemente sotto pressione gli avversari e recuperando velocemente ai pochi errori commessi. La gara finisce così 41-0 per la compagine mantovana.

Così De Berti: “Golden Race e Chiese vengono da risultati importanti e sono contento della prestazione di tutti i ragazzi. In questo periodo della stagione non è facile mantenere la concentrazione, ma la squadra ha confermato i progressi a livello tattico giocando al massimo delle sue possibilità. Molto importante è anche l’affiatamento e la confidenza dei ragazzi nel giocare insieme. Ormai si conoscono bene e collaborano in modo ancora più efficace per raggiungere l’obiettivo di ogni azione, ognuno con propri compiti specifici ma allo stesso tempo intercambiabili nei ruoli e utili alle necessità della situazione del momento, da vera squadra. Nell’ambiente si respira un bell’entusiasmo”.