Categoria: Serie C1

Il Mantova si congeda dal 2021 battendo il Valle Camonica. Coach Cavazzoni: “Gruppo solido ancora una volta. Orgoglioso dei progressi dei ragazzi”

Il Rugby Mantova chiude in bellezza la prima fase del campionato regolando il Valle Camonica 38-5 nell’ultima partita del 2021. Al Migliaretto i biancorossi domano gli avversari con una prova di grande intensità nel primo tempo.

I virgiliani mettono pressione al Valle Camonica già nei primi minuti, con la difesa ospite che fa il possibile per gestire la fase offensiva della giovanissima formazione di casa. Al 17’ Bregoli firma il 5-‘ e dopo due minuti arriva l’immediato allungo di Cividini e della trasformazione di Dorella. La gara si sblocca del tutto e aumentano i ritmi, col Valle Camonica che accorcia le distanze prima della mezz’ora di gioco.

Ancora Bregoli, però, sigla la risposta del Mantova, prima che Cividini mandi le squadre all’intervallo sul 33-5. Nella ripresa i ragazzi di coach Cavazzoni chiudono definitivamente i conti con la meta di Dorella, il mattatore di giornata con 11 punti realizzati. L’intensità del match va scemando col passare dei minuti, col Mantova che affronta buona parte del secondo tempo con una formazione sperimentale e non affonda ulteriormente il colpo e il Valle Camonica che contiene il passivo.

Coach Cavazzoni traccia un bilancio della prima fase del campionato chiusa con una sconfitta cinque vittorie: “Abbiamo iniziando il campionato con la volontà di iscrivere la squadra e di giocare dopo un anno e mezzo molto complicato. Ora parliamo di cinque successi in sei partite e non posso che essere orgoglioso di questi ragazzi. Si è creato un gruppo solido e giovane che sarà alla base del Mantova dei prossimi anni.

Abbiamo affrontato il match col Valle Camonica dando spazio a chi aveva avuto meno minutaggio finora e le risposte sono state molto positive. L’atteggiamento è stato quello giusto, già nel primo tempo abbiamo messo a segno quattro mete, mentre nella ripresa abbiamo cercato di fare altri esperimenti in campo per interpreti e ruoli.

Il 16 e il 23 gennaio si terranno gli spareggi per la seconda fase del campionato. Conosceremo i prossimi avversari in questa settimana”.

 

Rugby Mantova – Valle Camonica 38-5

17’ m. Bregoli, 19’ m. Cividini (tr. Dorella), 27’ m. Valle Camonica, 33’ m. Bregoli (tr. Dorella), 40’ m. Cividini (tr. Dorella), 45’ m. Dorella

 

Rugby Mantova: Pippa, Dorella, Cividini, Bonizzi, Viotto L., Viotto F., Castegnaro, Allegretti, Pachera, Zacché, Raboni, Bregoli, Bustaffa, Ferrara, Vicenzi. In panchina: Marchetti, Rossato, Mari, Pistoni, Boschini, Flisi, Ruggerini. Coach: Cavazzoni.

Valle Camonica: Antonioli, Gressani, Tosoni, Catanese, Morelli, Cominelli, Varotto, Faccanoni, Ducoli, Giovio, Ferrari, Abondio, Pezzotti, Cominotti, Ruttar. In panchina: Stocchetti, Piantoni, Silini. Coach: Varotto.

(Foto Alessandro Pistoni)

Verso Rugby Mantova-Valle Camonica, coach Cavazzoni: “Imponiamo il nostro gioco e chiudiamo l’anno in bellezza”

Il Rugby Mantova chiude il 2021 e la prima parte della stagione contro il Valle Camonica. Domenica 19 alle 14.30 al Migliaretto i biancorossi di coach Massimiliano Cavazzoni incontreranno l’ultima in classifica del girone 1.

Per i virgiliani è stato un avvio di campionato decisamente positivo condito da quattro vittorie nei primi cinque incontri. Capitan Mattia Raboni e compagni hanno prodotto prestazioni solide contro tutte le squadre del girone e sono riusciti a togliersi la soddisfazione di battere la capolista Crema. Soprattutto la difesa mantovana è in grande spolvero con appena 10 punti concessi nelle ultime due partite a Treviglio e proprio alla capolista.

Decisamente più complicato finora il cammino dei bergamaschi che hanno raccolto appena due punti e zero vittorie. Tuttavia, nell’ultimo turno il Valle Camonica ha sfiorato la vittoria contro il Rugby del Chiese venendo sconfitta per 41-38.

Coach Cavazzoni presenta l’ultima gara dell’anno: “In questo ultimo appuntamento della stagione affronteremo una squadra ostica e che venderà davvero cara la pelle. Noi ci presenteremo con molte assenze a causa dei vari infortuni. Saremo costretti a fare cambi di ruolo, ma cercheremo di imporre il nostro gioco. L’obiettivo è portare a casa la vittoria e dare un’altra soddisfazione al nostro pubblico”.

Il Rugby Mantova piega anche il Treviglio. Coach Cavazzoni: “Difesa molto positiva. In attacco possiamo migliorare ancora”

Il Rugby Mantova espugna anche il campo di Treviglio e conferma il proprio ottimo momento cogliendo la quarta vittoria in campionato.

All’inizio i biancorossi faticano ad imporre il proprio gioco. Nonostante una buona attenzione difensiva, i ragazzi di coach Cavazzoni non riesco a rendersi realmente pericolosi in attacco e alla prima vera manovra offensiva il Treviglio passa in vantaggio. Il 3-0 iniziale scuote i virgiliani che iniziano a carburare e alzano il ritmo in attacco. Cividini e Viotto firmano così le due mete che danno il vantaggio al Rugby Mantova a fine primo tempo.

Nella ripresa l’ingresso di Daniel Galetti, volto storico del Rugby Mantova degli ultimi anni, contribuisce a dare ancora più grinta al gruppo mantovano. Il gioco dei biancorossi si fa più sciolto, con Flisi, Bregoli e Bonizzi che firmano le marcature decisive e il punto addizionale in classifica.

Domenica 19 dicembre alle 14.30 andrà in scena la settima e ultima giornata della prima fase del campionato. Per l’occasione il Rugby Mantova ospiterà al Migliaretto il Valle Camonica.

Coach Cavazzoni racconta le sue impressioni: “E’ stata una prestazione positiva, anche se abbiamo impiegato tanto per entrare davvero in partita. Alternando pause e un bel gioco, finalmente abbiamo trovato la quadra. Mi è piaciuto molto l’intensità difensiva, mentre in attacco abbiamo un potenziale di crescita. Ci siamo presentati senza gli infortunati Baraldi, Coseru e Azzali, ma ci sono state ottime risposte dal gruppo. Galetti ha dato una mano importante e si è distinto anche Marchetti, classe 2004 all’esordio con la prima squadra. Col Valle Camonica ci aspetta una partita insidiosa. Anche se parliamo dell’ultima in classifica non possiamo sottovalutarli e preparare una gara intelligente”.

 

Treviglio-Rugby Mantova 3-27

19’ c.p. Treviglio, 22’ m. Cividini, 39’ m. Viotto, 45’ c.p. Flisi, 53’ m. Bregoli (tr. Flisi), 78’ m. Bonizzi (tr. Flisi)

 

Treviglio: D’Angelo, Riganti, Bariselli, Tomassini, Moscardi, Resmini, Locatelli, Pilati, Belloli, Ndokaj, Manenti M., Masserini, Bianchi, Violante, Manenti L. In panchina: Caldera Boccia, Paganardi, Bencetti. Coach: Micello.

Rugby Mantova: Dorella, Boschini, Cividini, Pippa, Barretta, Flisi, Viotto F., Allegretti, Bonizzi, Mari, Zacché, Bregoli, Raboni, Marchetti, Bustaffa. In panchina: Stancanelli, Rossato, Galetti, Castegnaro, Pistoni, Ruggerini, Pachera. Coach: Cavazzoni.

(Foto Alessandro Pistoni)

Verso Treviglio-Rugby Mantova, coach Cavazzoni: “Vogliamo confermare i nostri progressi”

È un Rugby Mantova in grande spolvero quello che sta giocando nelle ultime giornate. La squadra di coach Cavazzoni sta vivendo un ottimo momento, tanto che la scorsa domenica è riuscita ad espugnare il campo di Crema per 13-7 diventando la prima squadra a fermare la capolista in questa stagione.

Il successo coi cremaschi ha rappresentato la terza gioia stagionale per il Mantova e il raggiungimento del secondo posto in classifica. Nel prossimo impegno (il penultimo della prima fase del campionato) previsto per domenica 5 alle 14.30, capitan Raboni e compagni affronteranno ancora in trasferta Treviglio. I prossimi avversari dei virgiliani hanno finora faticato tanto riuscendo a raccogliere solo una vittoria in quattro partite disputate. L’unico successo dei bergamaschi, infatti, è arrivato lo scorso 17 ottobre nella prima giornata contro Valle Camonica per 19-7.

Coach Massimiliano Cavazzoni carica l’ambiente in vista della partita col Treviglio: “E’ una partita importante per confermare il buon lavoro svolto in queste ultime settimane di allenamento, le quali sono state impreziosite dalla presenza di Andrea Moretti, l’allenatore della mischia della Nazionale. Con la sua esperienza e competenza, Andrea ci ha trasmesso ottimi consigli e suggerimenti.

Tuttavia, la nostra squadra si presenta rimaneggiata con gli infortuni di Rima e Coseru. La buona notizia, comunque, è il ritorno del granitico Daniel Galetti, alla sua prima apparizione stagionale dopo la pausa per il covid”.

 

(Foto Alessandro Pistoni)

Impresa del Mantova, domata la capolista Crema. Coach Cavazzoni: “E’ la vittoria del gruppo”

Grande impresa del Rugby Mantova. La squadra di coach Cavazzoni espugna il campo della capolista Crema per 13-7 e accorcia le distanze nei confronti della formazione (finora) imbattuta in campionato. Una vittoria d’intensità e di elevato prestigio per i biancorossi, i quali approcciano l’incontro nel modo giusto mettendo a segno la prima meta già al quarto minuto.

L’ottima gestione difensiva del Mantova non permette a Crema di rendersi realmente pericolosa per tutto il primo tempo. Nella ripresa i virgiliani aumentano l’intensità offensiva e al 58’ allungano col piazzato di Flisi. Il Crema accusa il colpo e meno di un quarto d’ora dopo subisce una meta di mischia da parte della squadra mantovana. I padroni di casa si tuffano in attacco per recuperare lo svantaggio e accorciano le distanze con meta e relativa trasformazione. Negli ultimi minuti, il Mantova stringe i denti e conquista la terza vittoria stagionale.

Nella sesta e penultima giornata il Rugby Mantova affronterà in trasferta il Treviglio domenica 5 dicembre alle 14.30.

Coach Cavazzoni racconta le sue impressioni: “Siamo scesi in campo concentrati e con le idee chiare. Volevamo fare una gara di questo tipo, il nostro approccio aggressivo ci ha permesso di tenere il Crema nella sua metà campo per buona parte della prima frazione di gioco. Devo fare un elogio ai nostri piloni (tra cui capitan Raboni) che hanno giocato per 80 minuti con un’elevata intensità. Abbiamo sofferto molto soprattutto nella ripresa, ma il gruppo non ha mollato mai. È una vittoria che fa capire le nostre potenzialità, a ranghi completi possiamo essere ancora più pericolosi. E il fatto di avere in squadra tanti giovani fa capire che ci sono ancora margini di miglioramento”.

 

Crema-Rugby Mantova 7-13

4’ m. Cividini, 58’ c.p. Flisi, 72’ m. mischia Mantova, 75’ m. Crema (tr.)

 

Crema: Avogadri, El Khoury, Giubelli, Crotti, Meanti, Grossi, Jaramillo Cueva, Figuretti, Alongi, Tacchini, Frosio, Quagliotti, Bonali, Grana, Viganò. In panchina: Gorla, De Benedictis, Rossetti, Franceschini, Cattaneo, Misseroni, Del Bosco. Coach: Ravazzolo.

Rugby Mantova: Rima, Barretta, Cividini, Pippa, Dorella, Flisi, Viotto F., Mari, Allegretti, Bonizzi, Zacché, Coseru, Raboni, Ferrara, Vicenzi. In panchina: Stancanelli, Rossato, Bregoli, Boschini, Castegnaro, Viotto L., Ruggerini. Coach: Cavazzoni.

(Foto Alessandro Pistoni)

Verso Crema-Rugby Mantova, coach Cavazzoni: “Gara tosta, dobbiamo avere l’approccio giusto”

Il Rugby Mantova torna in campo per la quinta (e terzultima) giornata della stagione regolare. I biancorossi saranno impegnati domenica 28 novembre alle 14.30 nella difficile trasferta contro la capolista Crema. Si tratta della sfida più dura per la formazione di coach Cavazzoni che affronterà la squadra più forte finora di tutto il girone.

Crema ha vinto le tre partite disputate per 69-0 col Rugby del Chiese, 31-3 col Treviglio e 38-10 col Valle Camonica. Il Mantova, invece, è in seconda posizione a 9 punti (-6 da Crema) grazie alle due vittorie contro Rugby del Chiese per 31-13 e quella di due settimane fa in casa contro il Franciacorta per 10-5.

Coach Massimiliano Cavazzoni presenta la delicata trasferta coi cremaschi: “E’ una partita difficilissima contro una squadra ben organizzata che può mettere in campo un attacco molto forte e una difesa aggressiva. Cercheremo di sfruttare al meglio le occasioni che si presenteranno. Purtroppo ci presenteremo con alcune defezioni a causa degli infortuni. Nonostante le difficoltà, c’è voglia di fare bene e di partire subito concentrati e con la giusta mentalità”.

 

(Foto Alessandro Pistoni)

Il Mantova supera il Franciacorta sotto il diluvio. Coach Cavazzoni: “Gara vinta con la difesa e la mentalità giusta”

Dopo la sconfitta della settimana scorsa contro I Centurioni a Lumezzane, il Rugby Mantova torna subito alla vittoria. E lo fa in modo tutt’altro che banale fermando il Franciacorta al Migliaretto per 10-5 sotto un incessante diluvio.

Nel primo tempo le squadre faticano molto a mettere in campo la loro intensità. Soprattutto il Mantova non riesce a trovare continuità nella manovra offensiva perdendo alcuni palloni e innervosendosi in tante situazioni. Dopo lo 0-0 dei primi 40 minuti, ecco il cambio di ritmo. Il Mantova alza i giri del motore dell’attacco e al 58’ Pippa sigla la prima meta dell’incontro. Il Franciacorta si tuffa letteralmente alla ricerca del pareggio, il quale arriva a 10 minuti dalla fine.

Con una gara ancora in bilico, ci pensa una giocata di Baraldi a sbloccare definitivamente l’incontro e a far esplodere di gioia gli inossidabili tifosi biancorossi presenti a bordo campo. Negli ultimi minuti il Franciacorta ci riprova, ma la forte difesa biancorossa blocca ogni incursione. Arriva così il secondo successo del Mantova dopo quello dell’esordio contro il Rugby del Chiese.

Nella quinta giornata in programma il 28 novembre alle 14.30 il Rugby Mantova scenderà in campo in trasferta contro il Crema.

Coach Cavazzoni racconta le sue impressioni: “E’ stata una gara davvero complicata. Nei primi 40 minuti abbiamo giocato praticamente solo nella metà campo avversaria, ma non siamo riusciti ad essere sufficientemente incisivi. Nella ripresa siamo cresciuti inserendo anche Giovannoni e Ferrara, due veterani che hanno dato ordine e tranquillità al nostro gioco. Un cartellino giallo mostrato al Mantova ha creato l’opportunità per il Franciacorta per buttarsi in attacco e siglare il pareggio. Da parte nostra, però, c’è stata la concentrazione giusta. Non abbiamo perso la testa e nel finale abbiamo confermato come la difesa sia il nostro marchio di fabbrica. Crema? È una delle squadre migliori del girone. Prepareremo questa sfida con grande attenzione”.

 

Rugby Mantova – Franciacorta 10-5

58’ m. Pippa, 70’ m. Franciacorta, 76’ m. Baraldi

 

Rugby Mantova: Rima, Avanzi, Dorella, Cividini, Pippa, Flisi, Pistoni, Allegretti, Pachera, Bonizzi, Zacché, Coseru, Raboni, Stancanelli, Bustaffa. In panchina: Ferrara, Mari, Giovannoni, Baraldi, Azzali, Boschini, Viotto. Coach: Cavazzoni.

Franciacorta: Di Lorenzo, Di Iuri, Venturelli, Foggetti, Longhi, Pollet, Burato, Stefanini, Corradi, Abrami, Benetti, Gaffurini, Alebardi, Cuneo, Rigoni. In panchina: Souak, Torri, De Vivo, Castignola, Peli.  Coach: Bargnani

Verso Rugby Mantova – Franciacorta, coach Cavazzoni: “Mettiamo in campo i nostri progressi”

Quarta giornata per il Rugby Mantova che domenica 14 novembre alle 14.30 ospita al Migliaretto il Franciacorta. Per i biancorossi di coach Cavazzoni l’obiettivo è vendicare la sconfitta patita lo scorso weekend a Lumezzane contro I Centurioni per 25-15. Dopo un primo tempo complicato, i virgiliani sono cresciuti nella ripresa sfiorando il sorpasso e la vittoria ai danni di una delle formazioni più quotate del girone.

Al momento, Mantova e Franciacorta sono appaiate a quota 5 punti in classifica. Capitan Raboni e compagni hanno conquistato il successo nella prima uscita stagionale col Rugby del Chiese per 31-13, mentre i bresciani hanno superato sempre il Chiese per 18-14 nello scorso fine settimana.

Coach Massimiliano Cavazzoni presenta il secondo impegno del campionato: “In settimana abbiamo lavorato molto bene. Siamo concentrati e abbiamo tanta voglia di dimostrare i nostri progressi nel gioco davanti ai nostri tifosi. Torneranno in panchina due veterani importanti come Giovannoni e Ferrara. Il loro contributo e la loro esperienza saranno molto importanti in un gruppo così giovane”.

Mantova sconfitto a Lumezzane nell’anticipo del sabato sera. Coach Cavazzoni: “Pagati alcuni errori, ma prestazione positiva”

Nell’anticipo della terza giornata di serie C, il Rugby Mantova esce sconfitto, ma a testa alta dal campo di Lumezzane. Contro I Centurioni, i biancorossi cedono 25-15 non riuscendo, così, a dare seguito al successo della prima giornata contro il Rugby del Chiese.

Il Rugby Mantova parte a rilento soffrendo nei primi minuti le incursioni dei padroni di casa, i quali sbloccano l’incontro al 10’. I biancorossi continuano a faticare in difesa e subiscono la nuova marcatura dei bresciani al 20’. A questo punto, però, il Mantova si compatta e piazza la reazione. Il calcio piazzato di Flisi carica gli ospiti, i quali serrano le maglie in difesa e aumentano l’intensità in attacco. Lumezzane segna ancora, ma il Mantova risponde allo scadere del primo tempo con la meta di Cividini e la successiva trasformazione di Flisi.

In avvio di ripresa, Carnevali porta i ragazzi di coach Cavazzoni a -2 (17-15). Dopo una lunga fase di equilibrio, la grande qualità del Lumezzane ha la meglio. I bresciani danno l’allungo decisivo nel finale e costringono il Mantova alla sconfitta. Tra i migliori biancorossi si segnalano l’intensità di capitan Raboni e di Vicenzi e il grande esordio del classe 2004 Matteo Pippa.

Per il Rugby Mantova si apre un’intensa settimana di lavoro. Il calendario, infatti, prevede già domenica 14 alle 14.30 una nuova sfida al Migliaretto contro il Franciacorta.

Coach Cavazzoni racconta le sue impressioni: “Purtroppo abbiamo pagato care alcune disattenzioni, ma, al di là del punteggio (a mio avviso bugiardo per quello che si è visto in campo), sono soddisfatto della prestazione. Siamo cresciuti tanto tra fine primo tempo e la ripresa migliorando l’apporto difensivo. Anche in attacco abbiamo disputato una buona gara. Torneremo ad allenarci per affinare ulteriormente alcuni dettagli e farci trovare pronti all’appuntamento col Franciacorta”.

 

I Centurioni Lumezzane – Rugby Mantova 25-15

 

7’ m. Lumezzane, 20’ m. Lumezzane, 21’ c.p. Flisi, 27’ m. Lumezzane (tr.), 40’ m. Cividini (tr. Flisi), 52’ m. Carnevali, 74’ m. Lumezzane, 84’ c.p. Lumezzane

 

I Centurioni Lumezzane: Pintossi, Bushi, Bugatti, Pampolari, Giori, Pini, Ricchini, Pasotti, Boschetti, Bettinsoli, Rinaldi, Mutti, Sbarbori, Siena, Hasnabi. In panchina: Piovani, Papetti, Saleri, Bonera, Dacosi, Malavasi, Raccagni. Coach: Gobbi.

Rugby Mantova: Azzali, Carnevali, Rima, Cividini, Pippa, Flisi, Avanzi, Allegretti, Pachera, Bonizzi, Raboni, Coseru, Rossato, Bustaffa, Vicenzi. In panchina: Mari, Zacché, Baraldi, Pistoni, Boschini, Castegnaro, Bearretta. Coach: Cavazzoni.

(Foto Alessandro Pistoni)

Verso I Centurioni – Rugby Mantova, coach Cavazzoni: “Lumezzane squadra organizzata, ma noi possiamo giocarcela con tutti”

Il Rugby Mantova torna in campo dopo il turno di riposo nel weekend del 24 ottobre. I ragazzi di coach Cavazzoni sfideranno in trasferta domani 6 novembre alle 19.30 I Centurioni Lumezzane per la terza giornata del girone 1 di serie C.

I biancorossi sono reduci dall’ottimo esordio nel derby col Rugby del Chiese in cui, il 17 ottobre scorso, è arrivata una netta vittoria per 31-13. Dall’altra parte, i bresciani hanno già disputato due incontri mostrando subito una grande concretezza in fase d’attacco nei successi sul Franciacorta (31-3) e sul Valle Camonica (24-10 in trasferta). Per capitan Raboni e compagni, quindi, si prospetta una gara tutt’altro che semplice.

Coach Massimiliano Cavazzoni presenta il secondo impegno del campionato: “Durante la pausa abbiamo lavorato per mettere a posto alcuni problemi emersi nel derby col Rugby del Chiese. Anche la partita con i Centurioni sarà molto impegnativa sul piano fisico. Strategicamente sappiamo come far fronte a questo problema.

Siamo squadra giovane e leggera, ma con ottime qualità tecniche e caratteriali. I giocatori più esperti come Rima, Avanzi, Raboni, Vicenzi e Flisi stanno giocando un ruolo fondamentale nella crescita di tutto il gruppo. Tra i convocati ci saranno anche due Under 18: Pippa, alla prima presenza, e Barretta, già schierato sia nell’amichevole con il Formigine sia nel derby con il Chiese. Come tutte le squadre bresciane, anche il Lumezzane ha un gioco ben determinato e focalizzato sui primi otto uomini. Non facciamo pronostici ma se mettiamo in campo intensità e velocità possiamo giocarcela con tutte le avversarie”.